Un rustico cascinale rinasce a nuova vita. Al suo interno, i piatti della cucina tradizionale cremonese riscoprono una rinnovata identità. Cura della terra e dei suoi frutti, passione per l'elegante incontro dei sapori e la sorpresa dei sensi: di questo è fatta la cucina del Poeta Contadino, così la locanda a conduzione familiare fa rivivere la storia della tavola.

L'accogliente fascino della tradizione, con i suoi sapori capaci di vincere il tempo, si fa ancora più affascinante e preziosa quando incontra la creatività che rende ogni piatto un'esperienza nuova e unica. Il sapere contadino, l'animo del poeta: così sulla tavola nasce la magia.

Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene
se non ha mangiato bene.

Virginia Wolf